Cina Millenaria & Tibet

Info: 
  • Voli intercontinentali dall'Italia con Emirates
  • Tour di gruppo con guida italiano in loco, in inglese in Tibet
  • Partenza ogni DOMENICA dall'Italia dal 16 aprile a dicembre 2017 
  • In più partenze a date fisse:  20/12-27/12/2017
  • 16giorni/14notti
  • Hotel 3/4/5*  
  • Pensione completa
  • Località: Pechino Xi'An Lhasa Gyangtse Shigatse Shanghai 
  • ESCLUSI SUPPLEMENTI DI ALTA STAGIONE (DICEMBRE)
Quota da € 3.950 a persona

 

Quota in camera doppia per persona 3.950 €
Supplemento camera singola920 €
Tasse aeroportuali circa340 €
Quota d'iscrizione a persona60  €

Quote indicative per persona: calcolate con tariffe aeree promozionali, soggette a disponibilità limitata, nei periodi di bassa stagione, al cambio valutario garantito Usd fino ad € 0,95.

 

PROMOZIONI :

"IO VIAGGIO SOLO": quota d'iscrizione gratuita

"VIAGGI DI NOZZE": sconto di € 100 a coppia valido anche per anniversari nozze d'argento e d'oro.

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO:

 

1° giorno: Italia - Pechino
PARTENZA PER LA GRANDE REPUBBLICA POPOLARE CINESE
Partenza per Pechino. Pasti e pernottamento a bordo.

 

2° giorno: Pechino
SI SBARCA A PECHINO, CAPITALE DELLA LEGGENDARIA CINA POPOLARE
Arrivo all’aeroporto internazionale di Pechino, trasferimento e sistemazione all’hotel. Pranzo libero. Cena in hotel e pernottamento.

 

3° giorno: Pechino
ALLA SCOPERTA DI PECHINO, SCONFINATA METROPOLI INCORNICIATA DALLE COLLINE
Dopo la prima colazione visita guidata di Pechino, cominciando dalla celebre Piazza Tian An Men. Dietro la piazza si trova il Palazzo Imperiale, conosciuto anche come la Città Proibita, che con le sue 9.999 sale si estende su un’area di circa sette chilometri quadrati e rappresenta il massimo esempio di architettura classica cinese. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del Tempio del Cielo, in origine enorme parco per i solenni riti religiosi e divinatori eseguiti dal Figlio del Cielo. Cena in ristorante tipico a base di anatra laccata. Rientro in hotel e pernottamento.

 

4° giorno: Pechino
UNO SGUARDO ESTASIATO SULLA GRANDE E INCROLLABILE MURAGLIA
Prima colazione in hotel e partenza per il monumento più celebre dell’intera Asia: la Grande Muraglia Cinese presso il passo Badaling. Costruita più di 2000 anni fa per difendersi dai mongoli, la muraglia si estende per circa 6300 chilometri attraverso le aspre montagne, con viste panoramiche su entrambi i lati. Pranzo in ristorante e proseguimento per la visita di una delle Tombe dei Ming, attraversando la Via Sacra. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
 

5° giorno: Pechino - Xian
IN DIREZIONE DI XI’AN (SIAN), ANTICA CAPITALE DI TREDICI DINASTIE
Prima colazione in hotel. In mattinata visita al Palazzo d’Estate, residenza estiva imperiale sin dal 1135. Dopo il pranzo in ristorante trasferimento in aeroporto per il volo con destinazione Xi’an (anche conosciuta con il nome Sian). Arrivo e trasferimento in hotel. Cena (o snack servito in camera in caso del ritardo del volo) e pernottamento.

 

6° giorno: Xian
RIEVOCANDO QIN SHI HUANG, BRUTALE IMPERATORE OSSESSIONATO DALL’IMMORTALITÀ
Dopo la prima colazione in hotel inizia il viaggio attraverso la campagna fino alla Tomba dell’Imperatore Qin Shi Huang, considerato il Primo Imperatore della Cina e l’iniziatore della Muraglia Cinese. Segue visita al maestoso Esercito dei Guerrieri di terracotta, posto a guardia della sepoltura dell’imperatore e composto da oltre ottomila statue a grandezza naturale, commissionate dallo stesso imperatore che pare si sentisse perseguitato dallo spettro della morte. Pranzo cinese in ristorante. L’escursione prevede anche la visita alla Pagoda della Grande Oca Selvatica e alle Mura dei Ming. Cena a base di ravioli in ristorante locale. Rientro in hotel e pernottamento.
 

7° giorno: Xian - Chengdu - Lhasa
ALTRE PERLE DI XI’AN (SIAN): L’ANTICHISSIMA MOSCHEA ERETTA IN STILE CINESE
Dopo la prima colazione in hotel visita alla Grande Moschea nella città vecchia di Xi’an (Sian), la più antica e una delle più rinomate moschee del paese, e passeggiata lungo il bazar musulmano. Contrariamente alle moschee del Medio Oriente e fatta eccezione per rare lettere arabe e decorazioni, la Grande Moschea di Xi'an (Sian) ha seguito uno stile quasi totalmente cinese ed è sprovvista di cupole e minareti classici.  Dopo il pranzo libero, trasferimento all’aeroporto e partenza per Lhasa, principale città del Tibet situata a 3.650 metri di altitudine. Arrivo all’aeroporto di Gonggar e trasferimento all’albergo. Tempo a disposizione per abituarsi all’altitudine, infine, cena in hotel.

 

8° giorno: Lhasa
ALLA VOLTA DI LHASA, PRINCIPALE CITTÀ E DIMORA DELLA SACRALITÀ TIBETANA
Pensione completa. Attualmente Lhasa è la capitale della regione autonoma del Tibet e residenza in passato del Dalai Lama. La mattina è dedicata alla visita della città e del Monastero di Drepung. Fondato nel 1416, un tempo era il più grande monastero del mondo con oltre 10mila monaci, mentre oggi ne ospita circa seicento. Nel 1530 il monastero divenne la residenza del Dalai Lama fino a quando non fu costruito il Potala. Nel pomeriggio visita al Jokhang, il tempio più sacro e centro spirituale del Tibet, circondato dal Barkor con il kora, il circuito di pellegrinaggio animato di devoti che lo percorrono in senso orario, di musicisti di strada e di bancarelle che vendono oggetti sacri. Rientro in hotel e pernottamento.

 

9° giorno: Lhasa 
PALAZZO DEL POTALA E NORBULINGKA, LE ANTICHE RESIDENZE DEL DALAI LAMA
Pensione completa. In mattinata visita del Palazzo del Potala, l’edificio più famoso di tutta Lhasa che, con i suoi colori bianco e ocra, domina il panorama della città. Il palazzo del Potala fu la residenza principale del Dalai Lama fino a quando, nel 1959, il 14º Dalai Lama fuggì travestito da soldato tibetano a Dharamsala, in India, in seguito all'invasione cinese. Attualmente il luogo ospita un museo. Nel pomeriggio visita alla zona ovest di Lhasa, dove si trova il Norbulingka. Fondata nel 1755, dal 1780 sino al 1950 è stata l'antica residenza estiva del Dalai Lama. Il palazzo dista tre km dal Palazzo del Potala e fa parte dei beni tutelati dall'Unesco e facenti parte del Patrimonio dell'umanità. A seguire visita del Monastero dell’ordine Gelugpa di Sera. Fondato nel 1419, un tempo ospitava un’immensa popolazione monastica e cinque collegi per l’insegnamento. Pernottamento.

 

10° giorno:  Lhasa - Lago Yamdrok - Gyantse 
PERCORRENDO L’U-TSANG, CUORE CULTURALE E PROVINCIA TRADIZIONALE DEL TIBET
Pensione completa. Partenza alla volta della provincia di U-Tsang: la meta odierna è Gyantsé, situata a 280 km a sud-ovest di Lhasa e a 3950 metri di altitudine. Lungo il tragitto si attraverseranno i passi di Kamba-Là e di Karo-Là. Sosta al suggestivo Lago Yamdrok, uno dei quattro laghi sacri del paese, situato a 4488 metri d’altitudine. Sensazionale in ogni stagione, con il cielo terso assume una meravigliosa colorazione turchese intenso. Pranzo al sacco lungo il tragitto e arrivo a Gyantsé nel pomeriggio. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

 

11° giorno: Gyantse - Shigatse 
TRA STUPA E MONASTERI, ALCUNI DEI LUOGHI PIÙ EVOCATIVI DELLA REGIONE  
Pensione completa. Al mattino visita del Kumbum, che letteralmente significa “100.000 immagini” e racchiude splendidi dipinti e sculture tibetane. Eretto nel 1440 il Kumbum è uno stupa contenente 108 cappelle su quattro piani, tutte finemente illustrate da migliaia di dipinti e centinaia di statue e utilizzato come reliquiario. Alto 35 metri e sormontato da una cupola d’oro, durante la salita si toccano livelli sempre più alti del percorso tantrico. Dopo il pranzo in ristorante, trasferimento a Shigatsé, a 180 chilometri da Gyantse. Importante centro mercantile e amministrativo, Shigatsé è la seconda città per dimensioni del Tibet. È anche la sede ufficiale del Panchen Lama, che risiede nel monastero di Tashilumpo. Il titolo Panchen significa “grande studioso” e per tradizione era riservato agli abati del Tashilumpo. Dopo la visita trasferimento in albergo, cena e pernottamento.

 

12° giorno: Shigatse- Sakya Shigatse
VISITA AL MONASTERO SAKYA, INCORNICIATO DALLA TERRA PALLIDA DEL TIBET MERIDIONALE
Dopo la prima colazione in hotel, escursione al Monastero buddhista Sakya. Chiamato anche Pel Sakya (terra pallida), il nome è dovuto all'aspetto delle colline di Ponpori vicino a Shigatse nel Tibet centrale. Pranzo in corso di escursione. Cena in hotel e pernottamento.

 

13° giorno: Shigatse - Lhasa 
UNA GIORNATA A LHASA, PASSEGGIANDO TRA LE SUE INCANTEVOLI MERAVIGLIE
Pensione completa. Partenza al mattino per Lhasa, all’arrivo pranzo in ristorante e trasferimento in hotel. Resto della giornata a disposizione per visite e approfondimenti individuali. Nonostante i cinesi abbiano distrutto una parte consistente del patrimonio artistico della città, il piccolo quartiere del Barkhor e l'area del Potala rimangono siti di inestimabile valore culturale. Cena e pernottamento.

 

14° giorno: Lhasa - Shanghai 
DAL TIBET ALLA CINA, PER UNA VACANZA DALLE MILLE SUGGESTIONI
Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto e partenza con volo per Shanghai (o via Xi’an), la città più moderna, elegante e raffinata della Cina. Pranzo libero. Arrivo, trasferimento in hotel (snack servito in camera in caso del ritardo del volo) e pernottamento.

 

15° giorno: Shanghai
ESCURSIONE A SHANGHAI: LA “PARIGI D’ORIENTE” È ANCHE LA CITTÀ PIÙ POPOLOSA DEL MONDO
Dopo la prima colazione in hotel partenza per la visita guidata di Shanghai. Si comincia dalla città vecchia con il Bazar e il Giardino del Mandarino Yu, microcosmo nel quale convivono piante, animali, minerali e l'antica Squisita roccia di Giada, masso alto 3,3 metri su cui si sono ricamate leggende tramandate di generazione in generazione. Shanghai significa letteralmente “verso il mare” perché, secondo gli autoctoni, era il punto più alto in cui arrivava il mare. La città è considerata inoltre una tra le metropoli più alla moda d'Asia e per questo viene chiamata la “Parigi d’Oriente”. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per la visita del Tempio di Buddha di Giada, del Museo di Seta e del Bund, il viale che mostra la Shanghai dei primi anni ‘30. Segue tempo libero per una passeggiata lungo la via Nanchino. Rientro in hotel, cena a buffet e pernottamento.

 

16° giorno: Shanghai - Italia
IL RITORNO IN ITALIA, CON UN BAGAGLIO STRAPIENO DI RICORDI INCANCELLABILI
Prima colazione in hotel, check out e tempo libero a disposizione. Trasferimento all’aeroporto di Shanghai in tempo utile per il volo di rientro.  Arrivo il giorno stesso o il giorno successivo in base all'operativo voli.

 

HOTEL INDICATI o similari:

PECHINO: GRAND MERCURE CENTRAL  HOTEL 4* / THE JIAN GUO HOTEL 4*
XI'AN: TITAN TIMES HOTEL 4-5*
LHASA: GANG JIAN HOTEL 4* / MIN SHAN HOTEL 4*
GYANGTSE: GYANGTSE HOTEL 3*
XIGATSE: SHIGATSE HOTEL 4*
SHANGHAI: GRAND MERCURE HOTEL 4-5*

La quota include: volo intercontinentale in classe economica promo a posti limitati, voli domestici, tour di gruppo collettivo, ovvero che si forma all'arrivo in Cina, minimo 2 persone,14 pernottamenti hotelpernottamenti hotel 4* o migliori possibili in Tibet in camera doppia, trattamento di pensione completa con un soft drink a pasto, trasferimenti, visite ed ingressi inclusi, guide locali in italiano (una diversa in ogni città) tranne in Tibet dove sono in inglese, permesso d'ingresso inTibet.

La quota non include:  quota di iscrizione € 60 con assicurazione medico e bagaglio. Visto di ingresso in Cina, richiesto passaporto con validità residua di 6 mesi dalla data d'ingresso. Mance obbligatorie da versare in loco in valuta locale 700 RMB (circa 97 euro). Assicurazione facoltativa annullamento. SUPPLEMENTI DI ALTA STAGIONE A LUGLIO/AGOSTO E DICEMBRE.

N.B.: Per il permesso d'ingresso in Tibet occorre la fotocopia del passaporto / la fotocopia del visto Cina / la professione del cliente 30 giorni prima d'arrivo in Cina. Nella richiesta visto Cina in Italia non deve apparire il Tibet altrimenti sarà difficile  avere il visto. La parte del viaggio che si svolge in Tibet si trova ad altitudine elevata è richiesta buona forma fisica e spirito di adattamento.