menu

Nepal

Attuale capitale del Nepal, fu fondata attorno al 300 d.C.Da non perdere: Durbar Square, il Palazzo Reale e per lo shopping il quartiere di Thamel. Nei dintornidavisitare:Bodhnath, il più grande stupa di tutto il Nepal, s’innalza con la sua mole poderosa e austera sottolineata dalla profondità degli occhi del Buddha dipinti sui quattro lati della torre quadrangolare. I dintorni del tempio sono costellati di case, botteghe e monasteri abitati da monaci tibetani; Swayambunath, altro importante stupa della valle di Kathmandu, è uno dei luoghi più importanti del culto buddista in Nepal. Situato sulla cima di una verde collina, domina Kathmandu,Pashupatinath, il più sacro dei templi nepalesi dedicati a Shiva, sulle rive del fiume Bagmati dove sorgono i “ghat” riservati alla cremazione.

Da Pokhara in Nepal l’Himalaya appare in tutta la sua magnificenza e nelle giornate limpide, le acque calme del lago Phewa rispecchiano le vette, tra queste: l’Annapurnae il Machapuchre. I villaggi abbarbicati nelle alte valli himalayane distano lunghi giorni di cammino, ma la salita a piedi a Sarangkot, attraverso risaie a terrazza e piccoli borghi, permetterà di ammirare l’anfiteatro di alcune delle più alte vette della terra. Nelle valli laterali, con alcune ore di cammino, si possono raggiungere i tipici villaggi delle popolazioni Gurung.

A 5 km da Kathmandu, sorge il villaggio di Kirtipur, una magnifica eccezione nel panorama degli insediamenti Newar sull’altopiano. Fondata come avamposto militare di Patan nel XII sec.,divenne regno indipendente e fu l’ultima fortezza Malla. Città contadina e mercantile, conserva ancora begli esempi di decorazioni di legno intagliato e edifici in mattoni che si ergono su terrazze collegate da viuzze ripide.

Bhaktapur - Bhagdaon - Nepal
La leggenda vuole che Bhaktapur, “la città dei devoti”, sia stata costruita nel IX sec. modellandola secondo la forma a chiocciola della conchiglia di Visnu. Alla periferia meridionale della città scorre il fiume sacro Hanumante. Quest’ antica capitale ha conservato un’atmosfera tipicamente medioevale. Uno dei luoghi più suggestivi della città è il mercato dei vasi.

Patan, la “città dei mille tetti dorati”, è situata in Nepal su un altopiano che sovrasta il fiume Bagmati. Famoso centro artistico e artigianale, il sito è chiamato anche Lalitpur, ossia “la città bella”. Essenzialmente buddista, fu edificata in gran parte dai re Malla che regnarono dal 1380 al 1760. Patan è considerata la culla delle arti e dell’architettura nella Valle di Kathmandu, un vero e proprio museo all’aperto con più di 136 monasteri, 55 grandi templi, dimore e palazzi di un’eleganza straordinaria.

Nella parte Nepal è il Parco Nazionale Sagarmatha, nella parte tibetana è la riserva naturale Qoomolangma. La vetta più alta del mondo ha due campi base, uno a sud in Nepal, raggiungibile solo con trekking e uno a nord in Tibet, raggiungibile con strada sterrata in auto. La valle che si apre con il panorama dell’Everest dalla parte tibetana è punteggiata da tende delle spedizioni alpinistiche che tenteranno la vetta e offre una vista spettacolare di questa grande montagna. La montagna e i dintorni fanno parte della Riserva naturale di 27.000 kmq.

L'Himalaya è una catena montuosa dell'Asia, che separa il subcontinente indiano dalla Cina. È lunga circa 2.400 km. Fanno parte di questa incredibile catena le più alte vette del mondo, come il Monte Everest (8848 m), il K2 (8611 m) ed il Kanchenjunga (8589 m). In sanscrito, Himalaya significa la Dimora delle Nevi Eterne.

Parco Royal Chitwan - Nepal
Chitwan, il cui nome significa in nepalese “Cuore della giungla”, è situato nella regione centrale del Terai. È stato il primo parco nazionale dichiarato nel 1973. Popolato da centinaia di specie di uccelli e di animali selvatici, era un tempo la riserva reale di caccia dei governanti nepalesi. Nel parco vivono animali in via di estinzione come la splendida tigre del Bengala, il rinoceronte, il ghanal, una rara specie di coccodrillo.

L'Annapurna è un massiccio montuoso situato nel Nepal centrale (Himalaya). Lungo circa 55 km, è il decimo monte più alto della Terra, con la sua cima più alta, l'Annapurna I, che raggiunge gli 8.091 mt.  La vetta fu conquistata nel 1950 da una spedizione francese.
A più di 2000 metri sul livello del mare, è uno dei luoghi più scenici di tutto il paese. A causa della sua posizione e della sua spettacolare vista sull'Himalaya è una delle mete più ricercate, nonché punto di arrivo e di partenza di numerosi trekking. Uno dei momenti migliori per godersi il panorama è poco prima dell'aurora, quando tutte le montagne sono illuminate ma le valli sono ancora in ombra.
Il territorio del distretto di Rasuwa varia da 600 metri fino a 7200 metri sul livello del mare. Grazie ai dirupi scoscesi, ai laghi, tra cui spicca quello di Gosaikunda, e alle variazioni di vegetazione e climi, quest'area è una famosa meta per gli escursionisti. Qui si trovano anche alcune delle poche fonti geotermali del Nepal.

La festa del teatro, una competizione di danze e di teatro al Norbulingka. È uno dei più popolari festival in Tibet, che si svolge alla fine del periodo di meditazione dei monaci.

La festa della nascita, illuminazione e morte del Buddha storico, in cui sì dà origine a una grande processione verso Lhasa; Le persone la celebrano recandosi nei templi e accendendo molte lampade a base di burro.

La grande festa del Nepal induista, paragonabile al nostro Natale, il "Basai" e "Thar", la "festa delle luci" si svolgono per ben oltre tre settimane. Nelle montagne del Nepal, il Mani Rimdu" con le danze Cham in vari monasteri si svolge assieme al "Haribodhini Ekadasi", la festa di Vishnu.

"Bisket Jartra" è la grande e famosa festa dei Newaricoincidente con l'anno nuovo ufficiale del Nepal, il Bikram Sambat. In tutto il Nepal le comunità buddhiste festeggiano il "Buddha Jayanti", l'anniversario della nascita, illuminazione e morte del Buddha.

Holi", la festa dell'anno nuovo Induista e la festa dei colori si festeggiano con particolare gioia in tutto il subcontinente.