Esperienze di Fair Trade commercio equo e solidale

ALTROMERCATO EXPERIENCE: UN MODO CONSAPEVOLE DI VIAGGIARE

“Un mondo più giusto, sostenibile, attento all’ambiente, ai diritti, al lavoro e alla solidarietà sociale, in cui l’economia sia un mezzo e non un fine”.

È questo l’appello che più di tutti incarna lo spirito di Altromercato, la maggiore organizzazione italiana di Commercio Equo e Solidale che, dal 1988, sviluppa e sostiene in Italia e nel Mondo un’economia in cui il guadagno sia equamente distribuito.

LA GRANDE NOVITÀ – Da marzo 2016 ha preso il via Altromercato Experience, la nuova iniziativa dedicata al mondo del FAIR TRADE (COMMERCIO EQUO E SOLIDALE): un’esperienza diretta, autentica e coinvolgente per toccare con mano le realtà dei produttori.

Tra i Tour Operator coinvolti nel progetto spicca anche Mikrotour, agenzia che da oltre 25 anni è al servizio dei suoi clienti per garantire una conoscenza approfondita dei paesi dell’Oriente. Sono in tutto tredici le Experience di Altromercato distribuite da Mikrotour in cinque paesi dell’Asia. Intrecciare un cestino con le foglie della palma da dattero, cimentarsi nell’antica arte del ricamo oppure partecipare ad alcune fasi della produzione di zucchero di canna? Sono solo alcune delle possibilità offerte da Altromercato per arricchire la propria vacanza con esperienze uniche, momenti di scoperta, di crescita e di scambio culturale. Scopri i progetti presenti in India, Nepal, Sri Lanka, Indonesia e Filippine e viaggia con Mikrotour.

I NUMERI DI ALTROMERCATO – L’organizzazione sostiene condizioni di lavoro eque e promuove uno sviluppo rispettoso dell’ambiente in tutti i settori in cui è attivo. La gamma di prodotti è vastissima: prodotti alimentari (molti biologici), prodotti di cosmesi naturale, articoli per la casa, bomboniere, abbigliamento e accessori. Parallelamente all’attività economica e commerciale, Altromercato svolge una fondamentale attività culturale che si pone l’obiettivo di diffondere i principi e i prodotti del Commercio Equo e Solidale, favorire il cambiamento sociale e promuovere una maggiore equità delle regole del commercio nazionale e internazionale.