menu

Cina Tour Luxury con Banyan Tree Resorts Shanghai, Hangzhou e Yunnan

Info: 
  • Volo di linea dall'Italia in classe economica
  • Tour privato partenze giornaliere 
  • 13 giorni / 10 notti
  • voli domestici e treno
  • Hotel 5* deluxe Banyan Tree
  • Prime colazioni e 1 pranzo
  • Guide locali in lingua inglese 
  • Tours e trasferimenti come da programma da un veicolo privato con aria condizionata
  • Ingresso ai siti
  • Esperienze speciali
  • Il pacchetto include una cena in omaggio, trattamento gratuito di 90 minuti nello spa (90 minuti di massaggio + 30 minuti di tempo per il relax) e upgrade alla categoria successiva.
  • IMPORTANTE: Consigliamo di consultare le raccomandazioni di viaggio nazionali, locali e sanitarie per questa destinazione, prima di prenotare, sul sito   http://www.viaggiaresicuri.it/
Quota da € 5.850 a persona
Quota in doppia a persona con 2 partecipanti 5.850,00 €
Tasse aeroportuali circa 380,00 €
Quota di iscrizione 60,00 €
Quote indicative per persona: calcolate con tariffe aeree promozionali, soggette a disponibilità limitata, nei periodi di bassa stagione, al cambio valutario garantito CNY fino ad € 0,14
ESCLUSI SUPPLEMENTI DI ALTA STAGIONE e FESTIVITA'


PROMOZIONI:
"VIAGGI DI NOZZE": sconto di € 100 a coppia valido anche per anniversari nozze d'argento e d'oro.

Programma di viaggio

1° giorno:  ITALIA - SHANGHAI
Volo di linea dall'Italia a Shanghai con arrivo il giorno successivo. 

2° giorno:  SHANGHAI
Arrivo a Shanghai. Trasferimento con la guida in centro città.
Non molto tempo fa, Pudong era una palude e un quartiere dove vivevano solo agricoltori e bufali. Ora la zona è diventata uno dei più importanti centri commerciali dell’Asia con edifici moderni e alti grattacieli.
Si visiterà il vicino quartiere di Lujiazui, epicentro di alcuni dei più famosi edifici: la Oriental Pearl, la TV Tower, la Torre Jin Mao (le cui pareti sono state scalate da un commerciante di scarpe e successivamente dal famoso Alain Robert) e l'infinita Shanghai Tower con i suoi 632 metri di altezza e 121 piani . Si potrà provare il super veloce ascensore fino al 118esimo piano fino ad arrivare alla terrazza per osservare una meravigliosa panoramica della città.
Successivamente si scoprirà il Bund, con una gradevole passeggiata lungo alcuni edifici storici di Puxi. La zona risale agli anni trenta, quando Shanghai era ricca di cultura e influenze europee. Il Nanyan Tree on the Bund è situato nella parte nord e si trova di fronte a Pudong il Quartiere Finanziario di Lujiazui: una posizione ideale per ammirare lo skyline di Shanghai.

Opzioni di cena presso il Banyan Tree on the Bund: sarà possibile degustare la cena presso l'Oceans, a base di ostriche, champagne e piatti delicati a base di pesce, presso il Minh Yuan, che propone autentica gastronomia cantonese o presso il Taihei, specializzato in sushi e sashimi.
Si può concludere la giornata al TOPS bar all'ultimo piano, godendo della vista con un delizioso cocktail.
Pernottamento presso il Banyan Tree di Shanghai.

3° giorno:  SHANGHAI
Prima colazione.
Si esplorerà la conosciuta Nanjing Road, famosa per i suoi cartelli colorati e per la grande quantità di gente che la frequenta, rendendola una tipica strada di una grande capitale asiatica. Per chi ne avrà voglia ci sarà tempo per percorrere i vicoli e le stradine alla scoperta dei vari localini, per ammirare l'infinito numero di ristoranti, osservare i venditori di frutta e le persone che riciclano i materiali scartati.
Dopo aver finito la passeggiata lungo Nanjing Road, si visiterà la Piazza del Popolo, l'epicentro culturale della città. La piazza con i suoi banchi, il piccolo lago, gli stand gastronomici, i bar e i ristoranti è perfettamente organizzata per un intero giorno di visita dei vari musei.
Si inizia presso il Centro di esposizioni della pianificazione urbana. Le foto esposte nella mostra al terzo piano sono un eccellente riepilogo dell'evoluzione della città e la sua affascinante storia. Al quarto piano, si avrà la possibilità di ammirare e capire la disposizione dell'attuale Shanghai, grazie al gigantesco modellino della città. Chi lo desidera potrà guardare un breve documentario. Ai visitatori più curiosi, proponiamo una simulazione interattiva di una barca nel Porto di Yangshan, al quinto piano.
Successivamente, sarà possibile continuare la giornata in uno dei migliori musei cinesi di manufatti asiatici: il Museo di Shanghai. La collezione di oggetti in bronzo al secondo piano non ha equivalenti nel mondo. Il museo ospita anche il mobilio della dinastia Qing, sculture buddiste e altri oggetti elaborati artigianalmente. Verrà data la possibilità di utilizzare un eccellente audio-guida.
Gli amanti dell'arte potranno concludere la giornata presso il Museo di Arte Contemporanea (MOCA).
Trasferimento di ritorno all'hotel.
Banyan Tree on the Bund attività opzionali:
-Possibilità di fare esercizio e rilassarsi nelle piscine coperte, fare yoga nello Yoga Studio o tonificare il corpo con esercizi più aerobici e muscolari nel fitness center.
- È possibile altresì rilassarsi nello Spa Five Elements, immergendosi nella filosofia della pratica di benessere tradizionale cinese. Lo Spa propone un design contemporaneo che combina linee eleganti con utilizzo di materiali tradizionali con dettagli naturali.
- Chi lo desidera può ricreare l'esperienza Banyan Tree a casa grazie all'impressionante collezione di artigianato e abbigliamento in vendita.
Pernottamento presso il Banyan Tree di Shanghai.

4° giorno:  SHANGHAI
Prima colazione.
Giornata dedicata a conoscere la Concessione Francese, simbolo del passato e dei privilegi degli occidentali. La passeggiata comincia nel Parco Fuxing per ammirare le varie attività che gli abitanti del posto realizzano la mattina per tenersi in forma, dal tango al ballo di musica immaginaria al sole.

Si realizzerà poi una passeggiata lungo le strade circostanti, ammirando le vecchie case coloniali che sono state trasformate in ristoranti, bar e boutique. Durante il periodo coloniale la Concessione Francese era un quartiere in cui la polizia non entrava, ed era abitato e frequentato da gangsters, mafiosi, trafficanti di oppio e prostitute. Shanghai, in quel periodo, era conosciuta come la capitale mondiale del vizio.

Il percorso continua con la visita di Xintiandi, una zona totalmente ristrutturata, considerata una delle più vivaci della città. È possibile terminare la passeggiata a Tianzifang, un crogiolo di vicoli che pullula di ristoranti, negozi e piccole gallerie d'arte simili a quelli che si trovano a Xintiandi, con un tocco extra di autenticità.
La passeggiata si conclude nel centro storico della città, in gran parte ricostruito ma che conserva ancora alcuni dei suoi vecchi lilongs (come gli hutongs di Pechino) pieni di vita e di panni stesi. La Città Vecchia ospita inoltre i famosi Giardini di Yu Yuan, un superbo esempio di giardinaggio paesaggistico, particolarmente comune in questa regione. Tradizionalmente, i giardini della regione sono piccole repliche dei paesaggi naturali dove le rocce rappresentano le montagne, e le piscine e i laghi che le percorrono rappresentano il flusso dell'acqua. I percorsi non seguono mai una direzione precisa e seguono percorsi casuali lungo il giardino. Il sito è estremamente popolare durante il fine settimana e per questo motivo la visita verrà realizzata in prossimità dell'ora di chiusura in modo da evitare le folle.
Facoltativo: si potrà avere occasione di incontrare un giardiniere cinese per parlare dell'arte del giardinaggio e in particolare dell'arte del penjing (bonsai).

Visita del bazar locale, dove si possono trovare merci di diverso tipo. Si tratta di un'occasione ideale per acquistare qualche souvenir prima della partenza il giorno seguente, o per riposare nel bar di té Huxingting, situato nel centro del lago di fronte al Parco Yu Yua, e conosciuto in tutta la Cina.
Pernottamento presso il Banyan Tree.

5° giorno:  SHANGHAI - HANGZHOU
Prima colazione.
La giornata inizia con la visita del Tempio del Buddha di Giada, il più noto tempio della città che attrae folle di visitatori ogni giorno. La famosa statua di giada è uno dei 5 esemplari portati dalla Birmania da un monaco di Putuoshan (un'isola che si trova di fronte alla costa di Shanghai nella quale si trova una delle montagne sacre del Buddismo Cinese).
La giornata si conclude con la visita dell’M50. Per quanto potesse sembrare improbabile 20 anni fa, la Cina è diventata, nel corso degli anni, un importante centro di arte contemporanea riconosciuta in tutto il mondo. Come a Pechino e il suo famoso 798 Art District, l'M50 (situato al n. 50 di Moganshan Street a nord della città) è uno dei capisaldi della scena artistica cinese. Come a Pechino, il complesso è stato costruito in una serie di edifici industriali dismessi, dando così al luogo un’atmosfera unica.

Facoltativo: Scoprire Shanghai in sidecar! Un'alternativa ideata per offrire ai visitatori la possibilità di perdersi nel labirinto della città vecchia e tra i palazzi moderni e quelli dell'epoca dell'art decò. Il percorso non verrà realizzato totalmente in sidecar, lasciando metà del tempo per camminare e apprezzare la bellezza di questa città affascinante.

Trasferimento alla stazione ferroviaria per salire a bordo del treno ad alta velocità per Hangzhou (circa 50 minuti, con guida). Arrivo a Hangzhou, antica capitale della dinastia Southern Song (1127 - 1279) e attuale capitale della provincia di Zhejiang. Marco Polo ha descritto Hangzhou come un paradiso sulla terra almeno in parte a causa del suo 'Lago dell'Ovest', recentemente inserito nella lista dei patrimoni dell'UNESCO. L'opera, realizzata nel secolo VIII dal governatore, servì a trasformare una semplice palude nel meraviglioso parco che esiste attualmente. Ogni stagione offre qualcosa di diverso: in inverno la neve si appoggia sull'acqua e trasforma il lago in un'opera d'arte, in primavera i peschi e i pruni fioriscono colorando il paesaggio e in estate le ninfee creano una sorta di coperta profumata sul lago. La gente del posto crede che la luna sia più grande e bella in autunno, e questo fenomeno può essere apprezzato nelle 'tre piscine', sull'isola di Xiaoling.
Trasferimento con la guida al Banyan Tree Hangzhou. Situato all'interno del Xixi Westland National Park, la prima riserva di zone umide della Cina Circondata da laghi e corsi d'acqua, la struttura alberghiera è caratterizzata da uno stile architettonico Hiangnan con tutti comfort moderni (a 15-20 minuti dal centro della città).

Opzioni ristorative presso il Banyan Tree Hangzhou: Possibilità di scegliere una delle molte opzioni del buffet, nello splendido ambiente del Water light Court. È possibile scegliere la sala interna, la terrazza o l'opzione di cena in stanza. Un’altra opzione consiste nel degustare i deliziosi piatti della cucina cantonese nello splendido Bai Yun, con vista alla laguna e alla pagoda.
Pernottamento presso il Banyan Tree di Hangzhou.

6° giorno:  HANGZHOU
Dopo la prima colazione, trasferimento in auto al lago dell'Ovest per fare un gradevole giro in bicicletta lungo uno dei percorsi più simbolici della Cina tradizionale. I ponti conducono alle piccole isole nel cuore del lago dove sarà possibile scoprire, tra le altre cose, i magnifici giardini di Quyuan.
Il viaggio di scoperta continua verso le colline vicino al lago per ammirare i campi di coltivazione di foglie di tè che coprono la regione come un enorme tappeto verde.
Si prosegue (in auto) un po' più ad ovest per un percorso spirituale con fermata presso il Tempio Lingyin, uno dei più noti templi buddisti in tutto il paese. Il tempio fu fondato nel IV secolo da un monaco indiano chiamato Huili, le cui ceneri sono custodite tuttora in una delle piccole pagode. Secondo la leggenda, il tempio fu fondato da un monaco buddista indiano, di nome Hui Li, il quale fu profondamente colpito e ispirato dal paesaggio naturale del luogo. Era convinto del fatto che si trattasse di una dimora degli Immortali e decise di chiamare il luogo Tempio Lingyin. Una gradevole passeggiata permetterà di scoprire alcune statue, fondamentali per capire il Buddismo Cinese, come quella di Xuanzang, un monaco della Dinastia Tang (618-907). Xuanzang passò quasi venti anni in viaggio attraverso l'Asia centrale e l'India per scoprire e comprendere tutti gli insegnamenti del Pensiero Buddista, traducendo i sutra in cinese affinché venissero diffusi in Cina. Il libro, Pellegrinaggio a ovest, è uno dei più famosi romanzi cinesi e racconta la sua incredibile storia.

Attività Opzionali:
-Tour di mezza giornata alle zone umide di Xixi. La storica regione Xixi è nota per la sua bellezza naturale descritta nei testi degli eminenti poeti della Dinastia Tang, e fu anche il luogo di nascita del famoso Dragon Boat Festival nel 1465. Attualmente il Parco Nazionale delle Zone Umide di Xixi, rappresenta una proposta unica grazie al suo grande patrimonio naturale, la proposta culturale e il divertimento. Il percorso di mezza giornata, permette di conoscere ogni aspetto caratteristico di questa regione, oltre alla sua bellezza naturale.
- È altresì possibile dedicare del tempo a usufruire delle varie opzioni di benessere a disposizione presso il Banyan Tree Hangzhou: yoga, aerobica, pilate, stretching e altro oltre alla piscina coperta e alla sauna. Chi lo desidera potrà approfittare per sottoporsi a un trattamento terapeutico nello Spa.

Pernottamento presso il Banyan Tree di Hangzhou.

7° giorno:  HANGZHOU - LIJIANG
Prima colazione.
In mattinata visita al Museo Huquingyu della Medicina Cinese che si trova in un edificio costruito nel secolo XIX. La medicina cinese è una parte fondamentale e affascinante della cultura cinese. Per chi non conosce i sui principi, sarà una buona occasione per mettere in discussione alcuni concetti fondanti della logica occidentale. Verrà realizzata un'introduzione per preparare alla visita.
Successivamente trasferimento all'aeroporto per imbarcare nel volo a Lijiang.
Arrivo a Lijiang! Questo magnifico labirinto di case tradizionali in legno e mattoni, con tetti grigi di pietra, canali e strade di ciottoli è stato classificato come Patrimonio dell'Umanità nel 1999 dall'UNESCO. I piccoli cortili interni sono decorati con fiori e alberi il cui profumo si espande per tutta la cittadina. Si tratta di un vero e proprio paradiso nel cuore della cultura Naxi. Originariamente provenienti dal Tibet oltre duemila anni fa, i Naxi vissero come nomadi nella zona di Sichuan prima di stabilirsi in Yunnan. Ci sono circa 300.000 Naxi in Cina, principalmente in Yunnan e Sichuan. Sono famosi per la loro competenza nella costruzione dei canali che assicurano l'acqua corrente alle case, di cui Lijiang ne è un ottimo esempio, per la loro letteratura, religione e per la loro struttura sociale che è considerata "matriarcale" (le coppie vanno a vivere a casa della famiglia della moglie) e "matrilineare" (nella successione la linea materna prevale sulla paterna).
Trasferimento con la guida al Banyan Tree Lijiang a 40 minuti dall'Aeroporto di Lijiang e a 15 minuti dalla storica città di Lijiang.
Opzioni ristorative presso il Banyan Tree Lijiang: Possibilità di degustare le delizie locali sotto la Pagoda della Luna Piena costruita nello stile Naxi.
(Prenotazione obbligatoria). O grandiosa cena grazie all'esperienza "Banchetto Imperiale".
Per chi ama la cucina Cantonese, la scelta migliore è il ristorante Baiyun, situato nella prossimità di un piccolo laghetto artificiale. Grazie al concetto del banchetto stile cinese, la cena gode di un'atmosfera e di un'eleganza di un'altra epoca. Per la cucina internazionale si può provare il Mingyue, il meglio delle gastronomie orientale e occidentale servite in questo spazio con tavili interni ed esterni.
Per chi preferisce la tranquillità del proprio alloggio esiste l'opzione di cena in-villa. Le opzioni per la cena in-villa vanno da deliziosi piatti alla brace alle specialità tibetane.
Pernottamento presso il Banyan Tree di Lijiang.

8° giorno:  LIJIANG
Trasferimento alla zona vecchia di Lijiang con guida e autista per iniziare il tour di mezza giornata a piedi per le stradine affollate, raccomandiamo l'uso di scarpe comode e robuste poiché il pavimento può essere scivoloso.
È consigliabile iniziare presto per approfittare la tranquillità del primo mattino. Lijiang è anche conosciuta come il "grande calamaio" poiché, grazie alla rete di canali che la attraversano, sembra un calamaio rovesciato. Attraversando il labirinto di vicoli si arriverà al "Lion Hill" che offre una fantastica vista sul borgo sottostante. Una volta arrivati in cima, si potrà fare una breve pausa sulla terrazza per rilassarsi.
Successivamente si visiterà il Mu Palace che prende il nome dai signori della guerra dell'impero cinese che governarono da questa magnifica residenza durante la dinastia de Mongoli.(XIII secolo ). Il palazzo è un esempio chiaro dell'architettura Ming e Qing, la stessa usata per la città segreta di Beijing.
Dopo la visita al palazzo, trasferimento verso il limite della città vecchia per ammirare il mercato locale e vivere un'esperienza di vera prossimità con la cultura locale, poiché qui è possibile osservare agli abitanti del posto, vestiti con gli abiti tradizionali, mentre vendono e barattano i loro prodotti.
Pomeriggio libero a disposizione per approfittare le attività opzionali proposte dal Banyan Tree.

Attività Opzionali presso il Banyan Tree HanLijiang:
· Una delle attività alternative proposte é un tour di circa 3 ore in bicicletta per conoscere in profondità le antiche città di Baisha e Shuhe, patrimonio dell'umanità dal 1997. Passeggiata lungo il villaggio con i suoi numerosi luoghi incantevoli. Visita di una fattoria per osservare da vicino la vita di un contadino e le pratiche tradizionali.
· Possibilità di usufruire dei servizi dello spa e degli altri servizi dell'hotel.
· Tempo per fare una partita di tennis nello splendido campo all'aperto durante le fresche giornate di primavera o nell'estate di Lijiang. La vista dal campo da tennis è magnifica.
Pernottamento presso il Banyan Tree di Lijiang.

9° giorno:  LIJIANG - MONTAGNA DEL DRAGO DI GIADA - LAGO LASHI - LIJIANG
Il percorso inizia nella Montagna del drago di Giada, che si osserva maestosa a nord della città, e che sarà la tappa montagnosa della permanenza a Lijiang. La montagna, chiamata anche Satseto nella lingua Naxi, prende il nome dal dio della guerra della religione Dongba. Il numero di visitatori del sito è piuttosto elevato per cui verrà visitata una zona meno frequentata e silenziosa, conosciuta come Prateria degli Yak. La vista del ghiacciaio da questo punto di osservazione è impressionante tanto come dai punti più popolari.
Sulla strada del ritorno di Lijiang si realizzerà una fermata per visitare ilvillaggio Baisha, ex capitale del regno Naxi e luogo di nascita di "Tusi", capo del clan Mu. In città ci sono molti antichi siti costruiti durante la Dinastia Ming, compresi il Palazzo Dabaoji, il Tempio Liuli e il Palazzo Wenchang. I famosi affreschi Baisha si trovano nel Palazzo Dabaoji. A causa della sabbia bianca sul pavimento, la città è stata denominata "Baisha", che significa "sabbia bianca".
Trasferimento al lago Lashi a 2500 metri di altitudine e situato a 10 km di distanza (circa 30 minuti di auto) dalla zona antica di Lijiang, chiamato anche Parco Nazionale delle Zone Umide. Percorso a cavallo lungo lo storico sentiero del tè. Il ripido percorso spiovente passa da una densa foresta, cascate, laghi e tranquilli templi e alcuni villaggi Naxi.
Trasferimento di ritorno all'hotel.
Pernottamento presso il Banyan Tree di Lijiang.

10° giorno:  LIJIANG - GOLA DEL SALTO DELLA TIGRE - SHANGRI LA
Prima colazione.
Trasferimento in auto a Zhongdian (Shangri la). Shangri la è il paradiso dei buddisti tibetani e il mondo immaginario descritto da James Hilton, che certamente non avrebbe mai immaginato l'influenza del suo romanzo.
Fermata alla Gola del Salto della Tigre, una delle gole più profonde del mondo, con variazioni di altitudine (quasi 4000 m) che separano il fiume Jinsha (letteralmente: Fiume dalla Sabbia Dorata) dalle montagne frastagliate del nord dello Yunnan. Questa zona è diventata un luogo di interesse per i camminatori provenienti da tutto il mondo desiderosi di conoscere questo luogo meraviglioso. Pranzo nella gola.
Trasferimento al Banyan Tree Ringha
Hotel è situato nel cuore di Shangri-la, un remoto paradiso nascosto in una valle tibetana a 40 km dalla antica città di Zhongdian e dall'aeroporto. Appollaiato a 3.200 metri sopra il livello del mare e circondato da montagne innevate, l'hotel offre condizioni allettanti per coloro che cercano una vera esperienza di viaggio in una destinazione di frontiera con splendidi paesaggi e magnifiche viste.
Pomeriggio libero a disposizione per approfittare le attività opzionali proposte dal Banyan Tree Ringha.

Attività Opzionali presso il Banyan Tree Ringha
- Passeggiata alla ricerca di funghi con guida lungo uno splendido sentiero in mezzo al bosco. La guida locale spiegherà le differenze tra i vari funghi della zona e insegnerà a riconoscerli.
- Tour di sci! Perfetto per chi vuole sciare sule pendici dell'Himalaya. Trasferimento in auto a nord lungo la strada Yunnan Tibet, passando dalle pianure alluvionali di Napha dove, in inverno, è possibile osservare la gru dal collo nero, prima di continuare fino a raggiungere il villaggio di Nixi Valley, a 25 km dal Banyan Tree Ringha. Questo resort sciistico offre un paesaggio alpino in cui è possibile sciare in 3 diverse piste di 250, 1600 e 1370 metri di lunghezza. Pranzo presso il villaggio Hala.
- Il luogo è perfetto anche per chi desidera un po’ di calma. Dopo la seduta di sci è possibile rilassarsi con una sessione di yoga o visitare la libreria locale per leggere "Orizzonti Perduti" di Hames Hilton.
Pernottamento presso il Banyan Tree di Shangri La.
Nota: per camminare o fare un trekking nella gola quotazioni su richiesta

11° giorno:  SHANGRI LA
Dopo la prima colazione viaggio alla zona della città vecchia di Zhongdian (a circa 1 ora di macchina dall'hotel) per iniziare la visita al suggestivo monastero Songzanlin situato a 7 km dalla città vecchia di Zhongdian e centro per il Buddismo tibetano oggi ancora in uso. È possibile ammirare gli scintillanti tetti dorati del monastero al tramonto (se il clima lo permette) e le innumerevoli bandiere di preghiera che si muovono nel vento, così come le scene di vita locale intorno al lago Lamuyancuo e la vita quotidiana dei monaci che vivono nelle piccole case intorno al monastero.
Si prosegue successivamente verso il piccolo villaggio di ceramiche di Nixi. Si realizzerà una sosta presso la casa di una famiglia Tibetana dove si potrà provare il "tsampa", una miscela di yak il burro, tè e farina. Un’occasione per assaggiare questa specialità tibetana in una casa tradizionale.

Facoltativo: Tour in bicicletta del lago per ammirare il panorama in tutta la sua bellezza, costo aggiuntivo.

Nel pomeriggio è prevista la partecipazione a un corso di Thangka presso una scuola locale.
I docenti provengono direttamente da Lhasa e conoscono profondamente quest’arte strettamente vincolata al buddismo e alla meditazione. Questa lezione è un ottimo strumento per capire in profondità le rappresentazioni presenti nei templi e nei monasteri tibetani.
Passeggiata lungo l'antico paese, un gomitolo di stradine con piccole case di legno allineate.
Visita del Tempio di Baijisi (letteralmente "Tempio dei cento polli"), con un panorama magnifico sulla città.
Chi lo desidera potrà unirsi alla gente del posto che si ritrova per ballare nella piazza centrale piazza. Normalmente la danza avviene in circolo a ritmo di musica moderna.
Trasferimento di ritorno all'hotel.

Opzioni ristorative presso il Banyan Tree Ringha: Cena di quattro portate sulla riva del fiume Shudugang. La provincia dello Yunnan ha alcune specialità gastronomiche molto particolari e il Chang Sa Bar & Restaurant è un luogo meraviglioso per provarle. Il Ristorante Llamo propone invece un'atmosfera familiare e una gran varietà di piatti cinesi e occidentali sia per la cena che per la colazione. In Tibetano, Llamo è il nome che viene dato al luogo in cui la famiglia e gli amici si ritrovano per stare assieme.
Pernottamento presso il Banyan Tree di Shangri La.

12° giorno:  SHANGRI LA - SHANGHAI
Prima colazione.
Visita del vicino tempio Ringha, costruito 700 anni fa e parzialmente distrutto durante la rivoluzione culturale e poi ricostruito, è considerato uno dei primi templi Buddisti nella provincia dello Yunnan.
Trasferimento all'aeroporto. Volo per Shanghai.
Arrivo e volo di rientro in Italia con arrivo il giorno successivo.

13° giorno:  ARRIVO IN ITALIA


Hotel Banyan Tree previsti:
Shanghai: Banyan Tree on the Bund - 5* dlx - camera Riverside Retreat
Hangzhou : Banyan Tree Hangzhou 5* dlx - camera Water Terrace Suite
Lijiang: Banyan Tree Lijiang - 5* dlx camera Garden Suite
Shangri La: Banyan Tree Ringha - 5* dlx - camera Tibetan Suite


Quota comprende:

Volo di linea dall'Italia in classe economica promo a posti limitati (volo in classe business supplemento su richiesta, tour privato partenze giornaliere, voli domestici e treno, 10 notti in Hotel 5* deluxe Banyan Tree indicati, prime colazioni e 1 pranzo, guide locali in lingua inglese, tours e trasferimenti come da programma da un veicolo privato con aria condizionata, ingresso ai siti, esperienze speciali

Nota: Il pacchetto include una cena in omaggio, trattamento gratuito di 90 minuti nello spa (90 minuti di massaggio + 30 minuti di tempo per il relax) e upgrade alla categoria successiva. Ogni vantaggio può essere applicato singolarmente in un albergo e deve essere prenotato in anticipo (soggetto a disponibilità al momento della prenotazione). Esempio: una cena presso il BanyanTree Shanghai, un massaggio nel Banyan Tree Lijiang e upgrade presso il in Banyan Tree Ringha.

Quota non comprende:

Pasti principali (tranne un pranzo incluso), bevande, mance, spese personali, visto Cina da prendere in Italia, Quanto non indicato nella "quota comprende"


Documenti e visto
Cina: Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel paese. Necessario il visto di entrata da richiedere in Italia: modulo, 1 foto, operativo voli, conferma alberghiera. Se procedura a ns. carico il costo è di € 190 a persona incluso corriere per/da Roma o Milano. Per la prenotazione di alcuni servizi occorre copia scansionata a colori del passaporto.
Possibilità di seguire la procedura visto on-line pagamento con carta di credito a carico dei clienti.