menu

Giappone

Soggiorno nei Ryokan

Per viaggiare condividendo la cultura giapponese tradizionale si può scegliere di dormire nei Ryokan le locande tradizionali sparse per tutto il Giappone che hanno grandi stanze senza pareti divisorie. Il pavimento è ricoperto di “tatami” fatti di paglia di riso e si dorme su un “futon”, srotolato ogni sera dalle cameriere.
Si contano circa 65mila ryokan in tutto il Giappone, di cui 1865 sono di livello elevato e apparten-gono alla Japan Ryokan Association. Un ryokan è la chicca dell'ospitalità dell'arte orientale, sono hotel rurali tradizionali giapponesi, situati esclusivamente lungo le strade provinciali del paese, fuori mano per una maggiore tranquillità. Risalgono a centinaia di anni fa e mantengono ancora intatti elementi tradizionali come i pavimenti formati da tatami, le porte scorrevoli e le rifiniture in legno. Anche le versioni moderne tengono conto della tradizione da preservare.
Il soggiorno in un ryokan prevede i pasti spesso serviti in camera, che non rappresentano solo una comodità, ma sono un elemento essenziale del soggiorno. Si cena alla maniera giapponese con portate che prevedono zensai, l'antipasto, otsukuri, pesce crudo, nimomo, cibo bollito, yakimono, cibo alla griglia, nabe-mono, cibo cucinato al momento sulla tavola, agemono, cibo fritto, suimono, cibo in agrodolce, shokuji, riso, knonomo, sottaceti giapponesi, e mizugashi, frutta. Regole sono ingredienti freschi, prodotti locali e piatti stagionali. Immancabile la degustazione del sake, infuso locale, sapore inconfondibile del Giappone. Per la colazione le usanze locali forniscono all'ospite riso al vapore, zuppa di miso, pesce grigliato, uova fritte, nori (alghe) e sottaceti giapponesi.
Su richiesta è servita anche la colazione occidentale. In alcuni ryokan, ci sono gli onsen, ovvero i bagni termali pubblici giapponesi che spesso usano l'acqua calda proveniente da sorgenti vulcaniche naturali. Questi bagni sono molto amati dai Giapponesi. Quelli termali presenti nei ryokan sono utilizzati per la pulizia personale ma soprattutto per il rilassamento fisico e mentale. Le vasche (di vario tipo, in cipresso giapponese, marmo o granito, o con cascate artificiali) sono collocate di fronte a finestre panoramiche che si affacciano su giardini lussureggianti con spesso orizzonti di montagna o viste sul mare. Esiste anche la variante all'aperto, i Rotenburo, che permette di fare il bagno al tramonto e godendosi il fresco serale.
Il nostro giudizio: 
Esperienza che permette di conoscere a fondo le tradizioni locali pernottando in una locanda in stile giapponese. Adatto a tutti. Richiede un minimo di spirito di adattamento.