menu

Vietnam

Un incantevole paese dalla storia antica: i tesori d’arte e architettura posti sotto l’egida dell’Unesco, come il complesso monumentale della città imperiale di Hué. La magica baia di Halong, il mosaico di risaie di un verde brillante e le colorate minoranze etniche nel nord del paese aggiungono un motivo in più per visitare questo splendido paese.

Clima:

Sono diversi i fattori che influenzano il clima del paese: la sua estensione in senso latitudinale, i monsoni e localmente la presenza di rilievi. In gennaio, il monsone del nord apporta freddo e in genere tempo asciutto, con qualche eccezione nel Tonchino, dove possono verificarsi piogge deboli ma di lunga durata. Da giugno comincia a soffiare il monsone da sud, caldo e umido, che determina intense precipitazioni. Una caratteristica del clima del Vietnam è costituita dalla presenza periodica dei tifoni, venti di origine oceanica che si abbattono violentemente sulle coste del paese in genere da giugno a ottobre, a cominciare dalle coste settentrionali, passando su quelle centrali verso agosto e su quelle meridionali in settembre- ottobre. Le temperature medie invernali si aggirano sui 15-16° nel centro nord del paese e sui 24-25° al sud; decisamente più calde e con molta umidità, le temperature estive.

Informazioni utili per il viaggiatore:

Le seguenti informazioni valgono come sintesi generale che può subire variazioni senza preavviso, per questo vi preghiamo di consultare il sito della Farnesina http://www.viaggiaresicuri.it/  per tutti gli aggiornamenti sul paese.

Abbigliamento

Nel sud e nella zona di Ho Chi Minh City sono sufficienti abiti leggeri per tutto l’arco dell’anno, mentre si deve portare qualcosa di più caldo se si visita Hue, Danang e soprattutto Dalat durante i mesi invernali da dicembre ad aprile. Se ci si reca ad Hanoi, Halong Bay e nelle regioni montuose del Nord da dicembre ad aprile è consigliabile mettere in valigia indumenti caldi come maglioni e giacca a vento. Durante la stagione delle piogge sono indispensabili scarpe impermeabili ed un ombrello. Per le zone costiere è indispensabile il cappello, occhiali da sole e creme protettive.

Acquisti
L’ artigianato tradizionale vietnamita offre un’ampia gamma di articoli. Oggetti laccati o intarsiati di madreperla, ceramiche, vasellame, legni preziosi, ricami, dipinti su seta, oggetti di bambù e vimini, cesti , tappeti di lana, gioielli, giada, incisioni, sete e broccati. L’introduzione di pesanti tasse ha scoraggiato il commercio dell’antiquariato che è ora quasi totalmente clandestino, molto limitato nel Nord e strettamente sorvegliato nel Sud. I mercati principali di Ho Chi Minh sono il Ben Thanh Market, nel centro della città e il Bin Tay Market, nel quartiere cinese di Cholon. La principale zona commerciale si trova attorno alle vie di Le Loi, Nguyen Hue, Le Than Ton e Dong Koi (con tanti negozi che espongono souvenirs di buona qualità). Hanoi vanta due mercati principali, il Dong Xuan Market, nel cuore della vecchia Hanoi e l’ Hom Market all’angolo fra l’ 81 di Pho Hue e Tran Xuan Soan. Le principali zone commerciali di Hanoi si trovano in Trang Tien Street e nella zona meridionale attorno al Lago Occidentale. Per gli appassionati di antiquariato, basta partire da Hang Dao Street e camminare attraverso la città vecchia di Hanoi fino a Le Duan Street e su per Lenin Park per incontrare interessanti negozietti di antiquariato, soprattutto in Kim Lien Street, in Rue de la Soie e Cha Ca Street. I prezzi vanno sempre contrattati.

Alimenti e bevande
Evitate l’uso di acqua locale e di ghiaccio, a meno che non siano stati bolliti o trattati con disinfettanti. L’acqua minerale si può acquistare ovunque.

Ambasciate
Ambasciata Italiana in Vietnam: 9, Le Phung Hieu Street– Hanoi, telefono  (0084-4) 38256256 – 38256246, email ambasciata.hanoi@esteri.it
Ambasciata Vietnamita in Italia: Via di Bravetta 156 - 00164 Roma, telefono: 06 66160726, email vnemb.it@mofa.gov.vn

Assistenza medica
Esistono ospedali sufficientemente attrezzati e medici specializzati in medicina tradizionale ed orientale. Naturalmente gli standard igienico sanitari non sono quelli occidentali e per una reale emergenza è consigliabile un ospedale a Bangkok, Singapore o Hong Kong. La mancanza di medicine consiglia di portare con sè una piccola farmacia personale, le medicine che avanzano saranno un regalo utile per la gente del luogo.

Assistenza turistica
Vietnam National Ad. Of Tourism, Quan Sun 80, Hanoi

Comportamento
Per il Vietnam il concetto di turismo è molto recente. In compenso i vietnamiti sono molto ospitali ed educati e non si tirano indietro se possono dare una mano. Domande dirette sul l’età, sulla famiglia ed il reddito sono argomenti comuni che permettono di creare motivi di conversazione. I vietnamiti che non hanno molti contatti con gli stranieri sono generalmente timidi, ma curiosi, e quelli che parlano inglese o francese non vedono l’ora di poter conversare con qualcuno e stringere nuove amicizie. Quando ci si incontra in pubblico di solito ci si stringe la mano, mentre non sono usuali altre manifestazioni di affetto. Nel Nord la gente è in genere più riservata che nel sud , perché meno abituata al contatto con il mondo occidentale.

Corrente elettrica
La corrente elettrica è generalmente a 220 volt/50 hertz nelle città e spesso a 110 volt nelle zone rurali. Le prese elettriche sono uniformate a quelle europee ed americane. Meglio comunque avere un adattatore.

Documenti e visto
Necessario il passaporto con la validità residua di almeno 6 mesi.
Il visto non necessario per soggiorni fino a 15 giorni e ingresso singolo, fino al 30 giugno 2021. 
Il 17 maggio 2018, infatti, è stato esteso il provvedimento governativo, già in vigore dal 1 luglio 2015 e rinnovato nel 2016 e nel 2017, che prevede l’esenzione unilaterale dall’obbligo del visto d'ingresso in Vietnam, senza distinzione per tipologia di passaporto o motivo della visita, limitatamente alla fattispecie di un ingresso singolo della durata massima di 15 giorni.
Per soggiorni superiori ai 15 giorni:
- il visto ottenibile presso l'ambasciata in Italia. 
- oppure il visto di ingresso per turismo può essere ottenuto anche in aeroporto, previa attivazione della relativa procedura che viene espletata attraverso i tour operator operanti in Vietnam. 
In tal caso il visitatore dovrà presentarsi all'apposito sportello presso gli aeroporti internazionali munito di fotografie formato tessera e di copia dell'autorizzazione alla concessione del visto rilasciata dal Dipartimento Immigrazione del Ministero della Pubblica Sicurezza del Vietnam. Tale documento dovrà essere inoltrato via e-mail ai visitatori dall'agenzia di appoggio prima della data di partenza. In assenza di questa documentazione la compagnia aerea prescelta potrebbe rifiutare l'imbarco.

Dogana
All’arrivo in Vietnam, tutti i viaggiatori sono tenuti a compilare una dichiarazione doganale su un apposito modulo, consegnato in genere prima dell’arrivo in aeroporto o disponibile ai posti di frontiera. Una volta vista e timbrata, tale dichiarazione deve essere conservata sino al momento dell’uscita del Paese, quando dovrà essere riconsegnata alle Autorità doganali. Somme di denaro contante superiori a 7000 USD devono essere dichiarate. E' necessario dichiarare all’arrivo anche l'eventuale possesso di metalli preziosi, gioielli, macchine fotografiche e apparecchiature elettroniche. Il bagaglio può essere ispezionato senza preavviso e senza autorizzazione. Le autorità doganali possono procedere al sequestro di documenti, cassette audio e video, compact disc, dvd e libri ritenuti di carattere politico, religioso o pornografico. In quest’ultimo caso può essere applicata una cospicua sanzione pecuniaria.
La legge vietnamita pone restrizioni all’esportazione di antichità e gli oggetti acquistati possono essere sequestrati al momento della partenza. Per tali tipologie di beni occorre richiedere un’apposita autorizzazione al Ministero della Cultura vietnamita. E’ vietata l’importazione di qualsiasi tipo di arma o parte di essa e di relative munizioni. Consigliamo di visitare i link http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?vietnam per ulteriori informazioni al riguardo.

Fotografie e riprese
Per la migliore qualità e la poca reperibilità, conviene portare da casa tutto l’occorrente per fotografie e riprese. Prima di fotografare le persona è buona educazione chiedere il permesso (anche nei luoghi religiosi).

Gastronomia
La cucina vietnamita propone una grande varietà di piatti, insaporiti da delicate spezie e nuoc mam(salsa di pesce), succo di lime, peperoncino, carota grattugiata, aglio e zucchero. Ogni pasto comprende riso cotto al vapore e una zuppa. Poiché la carne è molto cara, i menù vietnamiti sono costituiti in gran parte da pesce di mare o di fiume, soprattutto nel sud. Ma non è difficile trovare maiale, pollo, manzo, anatra e piccioni, oltre a vari tipi di vegetali e frutti tropicali. Eredità del periodo coloniale, il pane francese è sempre presente con le caratteristiche baguette. Ottimi i panini con il paté e le insalate miste. Varie sono le zuppe con taglierini e carne, insaporite con erbe e spezie. I più famoso piatto del nord è il pho, una deliziosa zuppa di taglierini di riso, brodo di manzo e zenzero a cui vengono aggiunti all’ultimo minuto manzo, germogli di fagioli, coriandolo fresco, basilico e menta. Nel sud si può invece assaggiare l’ hotieu, un’altra ottima zuppa a base di polpa di gambero o di granchio e maiale.

Lingua
La lingua nazionale è il vietnamita che viene parlato da tutta la popolazione con variazioni negli accenti e nella pronuncia tra il Nord, il Centro ed il Sud. E’ parlato anche il francese e l’inglese.

Mance
Le mance sono sempre benvenute, ma ricordate che ogni azione crea un precedente e che lo stipendio di un vietnamita non è paragonabile ai nostri. Generosità, quindi, ma senza strafare.

Ora locale
+ 6h rispetto all'Italia, + 5 h quando in Italia vige l'ora legale.

Religione
Terra ricettiva di tutte le religioni e filosofie orientali nonché del cristianesimo, il Vietnam conta una maggioranza che professa il buddismo, seguita da confucianesimo, taoismo, islamismo, induismo e cristianesimo.

Tasse aeroportuali
Le tasse aereoportuali di norma includono già le tasse di uscita dal Paese. Consigliamo comunque di verificare in aeroporto, trattandosi di regolamentazioni soggette a variazione.

Telefono
Per raggiungere telefonicamente il Vietnam occorre comporre lo 0084 seguito dal codice di area e dal numero dell’abbonato richiesto. Per telefonare in Italia dal Vietnam occorre comporre il prefisso internazionale 0039. La copertura per telefoni cellulari GSM a 900 mhz è buona nelle maggiori città del Paese e nelle zone costiere. E’ attivo ma non sempre affidabile, il servizio di roaming internazionale per le utenze dei principali operatori italiani. Per chi desidera disporre di un numero vietnamita, sono reperibili facilmente schede ricaricabili a costi contenuti. Internet è diffuso in tutto il Paese. In ogni località sono facilmente reperibili Internet Cafè ove è possibile l’uso di terminali a prezzi molto contenuti.

Vaccinazioni
Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori di età superiore a un anno, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Valuta
La moneta vietnamita è il dong, che non è convertibile fuori dal Paese. Si consiglia di portare con sé denaro sufficiente per l’intera durata del soggiorno. I dollari americani sono comunemente utilizzati, eccezion fatta per gli uffici delle amministrazioni pubbliche, mentre gli euro cominciano ad essere accettati in molti alberghi, ristoranti ed esercizi commerciali. E’ possibile incontrare difficoltà a riconvertire i dong in dollari o euro al temine del soggiorno, Possono essere utilizzati anche i traveller's cheques. Si sta diffondendo l’utilizzo delle carte di credito (Visa, Master Card, American Express), soprattutto nei grandi alberghi, nei ristoranti con clientela internazionale e in negozi di fascia medio-alta. Sui pagamenti effettuati con questo sistema viene spesso applicata una commissione aggiuntiva compresa tra il 2 ed il 5 %. Nelle principali città è possibile effettuare prelievi di contante con carta di credito presso un numero crescente di sportelli automatici. E’ possibile consultare il cambio attuale al link http://uif.bancaditalia.it/UICFEWebroot/ .