menu

Emirati Arabi Uniti

La città, sviluppatasi da un piccolo villaggio di pescatori sul Canale di Dubai, si presenta oggi come una metropoli affascinante che si affaccia sul Golfo Persico. I caratteristici grattacieli ed i giganteschi centri commerciali suscitano stupore in ogni visitatore. Se da un lato sta diventando il punto di riferimento per gli appassionati di architettura moderna dall’altro conserva ancora un’anima tradizionale come  Bastakyia, l'antico quartiere della città, l’unico che conserva le torri del vento, come il famoso Souk delle Spezie e il Forte di Al-Fahid. Per godere di una particolare vista della città è consigliabile prendere uno dei famosi taxi d'acqua locali, chiamati "Abras", per attraversare il Canale di Dubai.  A Jumeirah, si trova la maestosa Moschea uno dei migliori esempi di architettura islamica moderna nel Medio Oriente ed è forse l’edificio più fotografato di tutta la città. La moschea è costruita interamente in pietra nello stile medioevale Fatimida. Tra le meraviglie moderne spiccano i resort tra i più famosi del mondo, come il Burj Al Arab, con l’inconfondibile forma di vela,  Palm Islands un complesso di isole artificiali create per accogliere turismo di lusso, gli hotel e le principesche residenze che si affacciano sulla Marina di Dubai. Infine il senso della meraviglia troverà soddisfazione con le  due attrazioni popolari di questa città in continuo rinnovamento:  il   Burj Khlifa, la spettacolare torre più alta del mondo e lo  Ski Dubai, una stazione sciistica! che si trova all’interno del gigantesco centro commerciale Mall of Emirates.

Il nome della città significa "Padre della gazzella" e coincide con quello dell’omonimo emirato, il più grande fra tutti gli Emirati Arabi Uniti. Abu Dhabi è la capitale del Paese seppur sia meno popolata di Dubai (1 596 263 abitanti). L’attrazione principale  è la corniche, il lungomare  punteggiato di parchi pubblici e fontane, che si snoda per quasi sei chilometri lungo la costa,  molto apprezzato sia dai residenti sia dai turisti, per passeggiare la sera. Interessante la Grande Moschea dello Sciecco Zayed e l’Heritage Village, che offre uno spaccato della vita e della storia dell’emirato prima dell’era del petrolio. Sfarzosi sono i centri commerciali e gli hotel come il famoso Emirates Palace Hotel. Abu Dhabi lega la sua immagine anche alla Formula 1, ospitando un Gran Premio ed un parco tematico dedicato alla Ferrari, divenuto uno delle principali attrazioni turistiche situato a Yas Island. Tra le spiagge più popolari di Abu Dhabi Saadyat beach.

Al Ain è una città dell’emirato di Abu dhabi. Al Ain, 421.948 abitanti, è la quarta città del Paese, si trova al confine con l’Oman. Situata sulle montagne Hajjar, è una delle più antiche città degli Emirati Arabi Uniti. Alcune sue oasi e alcuni suoi siti archeologici sono stati inseriti  nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.  Per migliaia di anni l'oasi di Al Ain è stata una tappa importante per tutte le carovane, che percorrevano le antiche rotte commerciali attraverso l’Arabia Saudita. Qui si svolge il mercato dei cammelli, il più grande degli Emirati Arabi Uniti. Da vedere Al Ain Palace, trasformato oggi in museo e residenza in passato di Sheikh Zayed Bin Sultan Al Nahyan, fondatore degli EAU, il Forte Jahili, uno dei più grandi castelli di Al Ain e il miglior esempio di architettura militare islamica locale.

Fondata nel 3000 a.c. è la città più antica degli EAU ed è considerata la capitale culturale del paese,  conosciuta come la “Perla del Golfo ". I luoghi da visitare sono la Moschea Re Faisal, il Forte ristrutturato, ex residenza della famiglia reale, e il Museo Sharjah Heritage che custodisce la tradizione e la cultura degli Emirati. Da non perdere il colorato Souk Al Arsa.

Questa bella spiaggia cittadina è stata insignita della prestigiosa  bandiera blu. Si divide in sezioni per famiglie e single (a pagamento), e spiaggia pubblica (gratuito). Presenti  barriere di protezione a 40mt dalla spiaggia e servizi di assistenza ai bagnanti.

E’ la spiaggia più popolare di Dubai, conosciuta anche come Russian beach per la massiccia presenza di turisti russi. Di sabbia bianca, dotata delle migliori attrezzature, dispone di piste ciclabili e corsie per lo jogging. 

La riserva occupa 225 mq di territorio e presenta il tipico ecosistema dei deserti interni: oltre 57 specie vegetali, 120 specie di uccelli, 43 di mammiferi e rettili. In questi anni si sono moltiplicati gli sforzi per creare un ambiente protetto per la flora e la fauna desertica.

 

Alto 1240 mt. è la vetta più alta degli EAU. Dalla sua cima domina Al Ain e il confine con l’Oman. Si può salire fino alla vetta a piedi oppure in auto percorrendo una strada di 14 km.

Irrigata con il sistema dei canali tradizionali “falaj”, presenti anche nel vicino Oman, si estende per 1200 ettari e ospita più di 47.000 piante da dattero. Diversi sono i percorsi tracciati al suo interno che si possono fare comodamente a piedi. 

Ogni anno il 2 dicembre gli EAU celebrano la data dell’indipendenza ottenuta nel 1971. Il programma dei festeggiamenti è molto vario: spettacoli pirotecnici di grande impatto visivo, concerti, sfilate, e tanti altri eventi.